Fabio Marelli: “Il palco del Milano Pride, un’emozione indescrivibile”

Fabio Marelli, quarantenne o poco più, piemontese, ha scritto nel 2016 il suo primo romanzo, Castelli di Carte, edito da Do It Human; nel 2018 ha presentato il Milano Pride.

Al mondo associativo LGBTI+ presente nelle università italiane devo molto

Nei miei anni da studente di giurisprudenza il gruppo di cui ho fatto parte è stato sotto molti aspetti una seconda casa, un rifugio sicuro, un supporto per conquistare maggiore autostima e una palestra.

Il Pride è una grande conquista per un genitore

Per un genitore essere al Pride per la prima volta è come una grande conquista..

Il mio Pride con “I cuccioli”

Ciao, mi chiamo Roberta, ho 52 anni e 2 figli: Gaia e Giacomo. Giacomo è gay e quando ha fatto coming out, io sono entrata in Agedo.

famiglie arcobaleno

Le famiglie arcobaleno fanno bene al Pride (e viceversa)

I genitori omosessuali conoscono assai bene il valore della visibilità, di cui hanno fatto già uno strumento per la propria emancipazione di persone lesbiche o gay.

Felix Cossolo: “Quando eravamo quattro gatti”.

Felix Cossolo, barese di nascita, milanese di adozione, è attivo nel movimento gay fin dagli anni ’70. Operaio, o, meglio, “frocia metalmeccanica” alla Fiat di Mirafiori, fondatore e direttore di importantissime testate, tra cui le storiche Lambda e Babilonia, imprenditore, è tra i principali protagonisti della comunità LGBTQI+ italiana, spesso controcorrente, sempre coerente.

FEDERICA SCIARELLI

Ogni volta che dico che sono un’appassionata di Chi l’ha visto? da tempi non sospetti,…

SIGMUND FREUD

Sigmund nella carriera ne ha fatte tante e scoperte di più. Iniziando dallo studio delle…

FANTAGHIRÒ

Ispirato alla raccolta “Sessanta novelle popolari montalesi” e ripreso nell’omonimo racconto di Italo Calvino, Fantaghirò…

KURT COBAIN

I più ricordano di lui una vita fatta di eccessi e sregolatezza, che l’ha condotto…