Now Reading
It’s Cinzia, bitch!

It’s Cinzia, bitch!

Aldo C. - Ashura's Corner

Durante gli anni Novanta, mentre gran parte dei miei coetanei giocavano allegramente in strada, io trascorrevo tutto il tempo a leggere le disavventure di un “ratto alternativo”, facendomi capire che non è poi così malvagio essere la voce fuori dal coro. Rat-Man è sicuramente uno dei titoli di spicco e uno dei più famosi creati da quel genio del male di Leo Ortolani. In tutta la story line abbiamo follemente amato e adorato ogni singolo personaggio ma uno in particolare ha fatto breccia nei cuori di tutti i fan: Cinzia.

Cinzia è uno dei personaggi più epici, più forte e più amati, innamorata perdutamente del Ratto, destinata a non essere mai ricambiata; Cinzia la transgender platinata, Cinzia La Lucciola della Quinta Strada. Era nata per essere unicamente una comparsa, quei personaggi marginali che hanno il diritto di fare un’unica battuta e cadere nel dimenticatoio ma pian piano si è guadagnata il suo spazio, crescendo come personaggio, inserendosi sempre più profondamente nel tessuto della trama e al tempo stesso trovando la via per un percorso personale. Un personaggio a tutto tondo, un personaggio controverso, caratterizzato come pochi, che nel bene e nel male ha fatto sempre parlare di sé tanto che nel 2018 Bao Publishing ha deciso di pubblicare un graphic novel concentrato unicamente su di lei.

Il salto da comparsa a personaggio principale è arrivato, le pellicce maculate e sintetiche sono arrivate sugli scaffali di tutte le librerie. Ed è arrivata per far parlare di sé: it’s Cinzia Otherside, b****.

Nelle sue 240 pagine, Leo Ortolani ci mostra quanto può essere difficile (e in alcuni momenti esilarante) essere una transgender che ha a che fare con una società poco tollerante e poco aperta come la nostra. Cinzia è alla continua ricerca di un lavoro e di una collocazione sociale, ma ogni volta viene respinta a causa della sua transessualità. Tutti quanti continuano a chiederle chi è in realtà: si chiama Paul o Cinzia Otherside?

Processed with VSCO with hb2 preset

Cinzia è una donna che combatte per essere accettata per la sua essenza, per la sua innata ironia, per i suoi trenta centimetri che la disgiungono dagli altri ma per la società è solo l’ennesima macchia nera di uno dei suoi tanti vestiti maculati. Cinzia non esiste, Cinzia è invisibile.

Persino trovare l’amore è un’impresa ardua, persino trovare l’anima gemella è una fatica più pesante e più ardua di quelle fatte da Ercole.

Per fortuna c’è Tamara, coinquilina, amica e soubrette della ret che cerca di aiutarla nei momenti più difficili e di sconforto, non riesce nemmeno a sentirsi sollevata o accettata dal gruppo LGBTQI+ che frequenta, che non riesce a capire veramente i problemi di inserimento dei propri membri.

See Also

La vita ordinaria della nostra protagonista si incasinerà ancora di più quando troverà un lavoro con la sua antica identità di Paul e perderà la testa per un suo collega. Peccato che il posto di lavoro nel quale ha trovato impiego sia un’associazione propagandistica per il rispetto della famiglia tradizionale. Ovviamente, dramma dei drammi, Paul è eterosessuale prossimo al matrimonio e ha due prosciutti davanti agli occhi tanto che non riesce a cogliere le provocazioni e le dichiarazioni d’amore che Paul/Cinzia trasmette in continuazione.

Cosa è disposta a fare una persona per essere felice? È davvero giusto mettersi a nudo, dinnanzi ad una persona che al 99% ci ripudierà senza problemi?

Questo graphic novel racchiude in sé situazioni, tematiche e problematiche molto più profonde di quello che si può pensare. Leo Ortolani, con il suo intramontabile occhio critico, riuscirà a cogliere ogni singolo difetto e ogni singola problematica della società moderna, risultando sempre giusto, onesto e mai altezzoso. La continua ricerca di se stessi, il bisogno d’essere accettati dall’altro, le crepe della comunità LGBTQI+ e la continua ricerca dell’amor perduto. Una perla maestosa che deve assolutamente entrare nella hall of fame delle vostre librerie.

What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
4
Not Sure
1
Silly
0
View Comment (1)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© 2020 Queer Magazine

Scroll To Top